titolo

giovedì, 21 settembre 2017

Un giuoco disgraziato

di Anonimo
pubblicato il 25 settembre 2012

Giovedì scorso [7 maggio 1891] sulla pubblica piazza dell’ameno borgo di Gattinara, alla presenza di moltissima gente ivi convenuta ad assistere ad una seduta di prestidigitazione data da una Compagnia girovaga, avvenne un luttuoso caso, di cui fu vittima una povera giovane di diciotto anni.

Fra gli altri giuochi la compagnia ne eseguiva uno che per il pubblico riusciva meraviglioso e consisteva in una specie di tiro a segno su bersaglio umano. Uno della Compagnia caricava un fucile a palla ed a polvere, quindi tirava sopra la giovane sua compagnia, la quale dopo l’espulsione mostrava al pubblico la palla del fucile che aveva afferrata a volo.

Il giuoco, eseguito parecchie volte, era riuscito sempre bene ma giovedì, non si sa per quale causa la palla andò a colpire la povera giovinetta proprio al cuore, rendendola all’istante cadavere.

È facilmente immaginabile il raccapriccio dei buoni borghigiani che assistevano alla scena quando si accorsero che la catastrofe non era simulata ma purtroppo reale!

L’uccisore intanto in preda alla più grande desolazione, fu subito tradotto in carcere, e la uccisa fu trasportata all’Ospizio di Novara.

L'uccisore dicesi sia un ex-furiere d'artiglieria.1


_________________

1 La Gazzetta Piemontese, 10.5.1891 e L'illusionista, n. 8-9, marzo-aprile 1891, p. 62.

 

Articolo visualizzato 1126 volte

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica
né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001.
Praestigiator è curato da Mariano Tomatis