titolo

sabato, 29 aprile 2017

One-Man Show con un cappello magico

di mariano tomatis
pubblicato il 27 maggio 2008

I cappelli ricavati da un unico largo anello di stoffa nero, recentemente utilizzati da Arturo Brachetti durante il suo spettacolo "Uno, Arturo, Centomila", hanno una lunga storia. Sembra li abbia inventati Tabarrino di Val Guardesca detto "Tabarin" (XVII sec.) nel 1618.

Un articolo tratto da Popular Science del settembre 1933 offre qualche esempio delle mille forme che si possono ottenere.


L'articolo può essere scaricato da qui.

Nello stesso numero della rivista, la recensione di una delle prime fotocopiatrici.

Articolo visualizzato 2136 volte

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica
né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001.
Praestigiator è curato da Mariano Tomatis