titolo

venerdì, 22 settembre 2017

Pillole di autoreferenzialità VII

di mariano tomatis
pubblicato il 9 maggio 2007

Leggo su Televideo: "Mille saggi indiani sono in arrivo in Italia, dove per sei mesi mediteranno per ridurre i conflitti e migliorare la qualità della vita del Belpaese. [...] La "task force" reciterà i "Veda", versi tramandati oralmente in India per millenni prima di essere trascritti, 3.500 anni fa. Secondo Maharishi, la recitazione attiva frequenze sonore dagli influssi positivi. Vengono forniti dati a conferma: [...] negli USA (1993) il tasso di criminalità calò del 23%".

Un modo per ottenere davvero l'effetto sarebbe quello di convincere i criminali a trascorrere il tempo a recitare i Veda piuttosto che a commettere crimini.

Nel caso, i Veda sarebbero effettivamente efficaci - ma anche Ave Marie e bestemmie...

Secondo in classifica

A: Perfino al concorso dei cretini arriveresti secondo.

B: E perché?

A: Proprio perché sei cretino!

Che coincidenza!

A: Credi alle coincidenze?

B: No!

A: Che coincidenza... neanch'io!

Lost in translation

Daniele Grisley mi segnala il depliant (scritto in sette lingue) trovato a bordo di un aereo, che dopo aver descritto con dovizia di particolari procedure e dotazioni di sicurezza, conclude (ancora nelle sette lingue) con un frase da capogiro:

Se non comprendete i contenuti del presente opuscolo, siete pregati di contattare il personale di bordo.

Spiegare tutto

Durante una recente discussione tra amici, uno psicologo pontificava con grossolanità - a proposito dei membri del CICAP (il Comitato di Indagine scientifica sul Paranormale):

Sono persone malate che non possono fare a meno di spiegare tutto con ragionamenti e razionalizzazioni, anche introducendo forzature.

Ho immediatamente apprezzato l'autoreferenzialità della considerazione.

L'Hofstadter di Arcore

Massimo Grande (Brescia) mi segnala una splendida esternazione di Silvio Berlusconi riportata dall'AGI (Agenzia Giornalistica Italia) e datata 16 novembre 2006.

A proposito della manifestazione dell'opposizione di governo programmata per il 2 dicembre, ha affermato:

Sono convinto che ci sarà una partecipazione spontanea superiore a tutte le previsioni.

La previsione dell'ex premier è una precisa variazione sul tema della più nota legge di Hofstadter

Legge di Hofstadter: "Ci metterà sempre di più di quello che ti aspetti, anche se tieni in conto la Legge di Hofstadter"1

Rarissimo

Raramente esiste concordia sul numero delle repliche di un'oggetto necessarie affinché questo possa essere definito "raro", ma "cinquantacinque" copie dello stesso file mi sembrano eccessive...


Il paradosso di Totti

Il nuovo testimonial dell'azienda di telefonia Vodafone, Francesco Totti, sta promuovendo l'offerta Vodafone Casa Zero: con un canone di circa 10 euro mensili ed uno scatto alla risposta di 15 centesimi si possono chiamare tutti i telefoni fissi senza alcun altro addebito; l'invito che si fa agli utenti è quello di rinunciare al telefono fisso in casa ed utilizzare sempre il cellulare per chiamare gli altri telefoni fissi.

Il paradosso che ne sorge è evidente: se tutti aderissero all'offerta ed abbandonassero il telefono fisso per il cellulare, non esisterebbero più telefoni fissi da chiamare... a cosa servirebbe allora l'offerta?

_________________

1 Douglas R. Hofstadter, Gödel, Escher, Bach an Eternal Golden Braid, 1979

 

Articolo visualizzato 1563 volte

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica
né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001.
Praestigiator è curato da Mariano Tomatis