titolo

mercoledì, 19 dicembre 2018

"La magia naturale" (Giovanni Battista della Porta)

di mariano tomatis
pubblicato il 14 settembre 2008

L'editore Giunti pubblica la traduzione del più importante libro di Giovanni Battista della Porta (1535-1615): MagiƦ naturalis sive de miraculis rerum naturalium (Napoli, 1589).

Pubblicato per la prima volta nel 1558, viene via via ampliato in successive edizioni, fino a diventare una raccolta di venti volumetti. Si tratta di un classico "libro dei segreti" di stampo rinascimentale, un genere molto diffuso all'epoca: affronta una miriade di temi, dalla cosmologia alla geologia, dalla medicina all'ottica, dalla cosmesi al magnetismo, dalla distillazione alla metallurgia o alla culinaria.

E' considerato tra i primi libri a descrivere alcuni procedimenti utilizzabili dai prestigiatori per far apparire una scritta all'interno di un uovo o far sparire una scritta ad inchiostro (libro IV).

Nato in una famiglia nobile napoletana, Giovanni Battista della Porta scrisse a dieci anni un libro sull'eloquenza e lasciò la casa paterna insieme al fratello per frequentare tutti i più celebri dotti dell'epoca, visitando le più importanti biblioteche italiane, francesi e spagnole.

Al suo ritorno in patria, aveva un bagaglio culturale straordinario, frutto delle mille conversazioni avute con i dotti dell'epoca. Desideroso di mettere un po' di pepe nella cultura troppo provinciale e dogmatica di Napoli, si circondò in breve tempo delle migliori menti del luogo per divulgare i segreti scovati nelle più oscure biblioteche d'Europa. Fu proprio per raccogliere in un unico testo trucchi e sotterfugi che aveva imparato in giro per il mondo che costituì l'Accademia dei Secreti della Natura e scrisse il MagiƦ naturalis.

Oggi l'editore Giunti offre il libro in traduzione italiana al modico prezzo di 5 euro.

Articolo visualizzato 4309 volte

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica
né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001.
Praestigiator è curato da Mariano Tomatis