titolo

giovedì, 21 settembre 2017

Concluso il congresso dei mentalisti italiani a Padova

di mariano tomatis
pubblicato il 17 settembre 2012

Si è tenuto a Padova il congresso dei mentalisti italiani organizzato da Aroldo Lattarulo e Andrew Bosco nell'ambito del Nuovo Mentalismo Project.

Il 15 e 16 settembre 2012, presso il Frank Cadillac Club, si sono alternati 12 relatori che hanno coperto tutti i principali ambiti del mentalismo contemporaneo.

Il padrone di casa Aroldo Lattarulo ha inquadrato con rigore e onestà intellettuale il mentalismo, collocandolo nel giusto alveo dell'illusionismo e della prestigiazione. Riconosco ad Aroldo la capacità di agire come magnete di risorse variegate ed entusiaste, che intorno alla neonata rivista Archivio segreto compongono un corpus di materiale interessante.


Aroldo Lattarulo

Joseph Thornborn ha presentato uno dei book test più belli che io abbia mai visto.


Joseph Thornborn

Andrew Bosco ha affrontato il tema del marketing nell'ambito del mentalismo, con consigli pratici molto utili per chi deve realizzare il proprio materiale promozionale.

E' l'entusiasta curatore del sito nuovomentalismo.com ed è stato un padrone di casa eccellente, con mille attenzioni verso chi era più spaesato e grande competenza nel coordinare l'evento.


Andrew Bosco

Michael K. Pax si è esibito in tre effetti ben illustrati e personalizzati.


Michael K. Pax

Daniele Nigris ha riflettuto sull'idea che il mentalismo si riassuma nell'«Oh my God!!!» del pubblico.


Daniele Nigris

Aldo Aldini ha insegnato una serie di pratiche tecniche mnemoniche, culminanti in un esperimento di memorizzazione fulminea dell'intero mazzo di carte.


Aldo Aldini

Sandro Guadalupi ha accompagnato l'intero pubblico in una esperienza di ipnosi culminata con la materializzazione di un pensiero.


Sandro Guadalupi

In un dealer show improvvisato, Frank Cadillac e Marta hanno presentato alcuni degli effetti magici da loro venduti.


Frank Cadillac e Marta

Francesco Tesei si è reso disponibile per più di un'ora, rispondendo alle domande dei presenti e ricostruendo la sua carriera artistica.


Francesco Tesei

Fabrizio Industria ha presentato un intervento dedicato al ruolo della comunicazione nel mentalismo.


Fabrizio Industria

Francesco Busani ha focalizzato l'attenzione sul ruolo della narrativa nella creazione e messa in scena di un effetto mentalistico.


Francesco Busani

Et Bert ha dedicato il proprio intervento all'importanza di mettere al centro lo spettatore, attraverso racconti che mettano in luce le sue potenzialità - piuttosto che quelle del mentalista.


Et Bert

Leonardo Maran ha offerto un effetto di mental magic per segnarne la distinzione con il mentalismo classico.


Leonardo Maran

Darus ha mostrato alcuni effetti del suo repertorio con autoironia e grande capacità di intrattenere il pubblico, presentando un mentalismo brillante e leggero.


Darus

Michele Terlizzi ha coinvolto una bambola voodoo in un rituale dai risvolti esoterici, ispirato alle tradizioni magiche africane.


Michele Terlizzi

Articolo visualizzato 3166 volte

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica
né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001.
Praestigiator è curato da Mariano Tomatis