titolo

sabato, 25 febbraio 2017

Come trovarsi davanti a un prestidigitatore

di Henri Matisse
pubblicato il 23 settembre 2012

Bisogna avere dietro di sé tutta la propria esperienza acquisita e aver saputo conservare la freschezza dell’istinto.

Se credo in Dio? Sì, mentre lavoro. Quando sono sottomesso e modesto, mi sento totalmente aiutato da qualcuno che mi fa fare cose che vanno oltre me stesso. Però non sento verso di Lui nessuna riconoscenza, perché è come se mi trovassi davanti a un prestidigitatore di cui non riesco a capire i trucchi. Mi ritrovo allora frustrato del beneficio dell’esperienza che doveva essere la ricompensa del mio sforzo. Sono ingrato senza rimorso.1

_________________

1 Traduzione italiana tratta dal volume allegato al facsimile Intorno a Jazz di Matisse, Electa 2012.

 

Articolo visualizzato 1113 volte

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica
né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001.
Praestigiator è curato da Mariano Tomatis