titolo

venerdì, 22 settembre 2017

Da un indovinello alla magia: l'enigma della bilancia (1 di 4)

di Marco Pavone
pubblicato il 2 dicembre 2011

Esiste un percorso che, prendendo il via da un indovinello, può condurre a un gioco di prestigio? Marco Pavone, un appassionato di matematica ricreativa con una spiccata sensibilità per i temi della magia e dell’insolito, ci dimostra non soltanto che tale percorso esiste, ma anche che è lastricato di intuizioni e sfumature geniali.

Dopo aver letto il mio libro La magia dei numeri, Marco si è messo a elaborare un notevole effetto magico a sfondo matematico che prende spunto da un celebre ma insidioso indovinello. Il punto di arrivo della sua analisi è estremamente interessante, ma lo è altrettanto il percorso che ha compiuto: sono davvero orgoglioso di presentare i quattro contributi di Marco in successione, perché danno prova di un percorso creativo, logico e razionale di grande fascino.

Eccovi la prima puntata.

Il primo enigma della bilancia

Siano date 9 monete perfettamente uguali nell’aspetto. Di queste, 8 sono uguali anche nel peso, mentre la nona, pur avendo un aspetto assolutamente identico alle altre, ha un peso superiore. Utilizzando una bilancia a due piatti, e collocando sui due piatti soltanto gruppi di monete, senza servirsi di pesi o altro, si determini qual è la moneta più pesante nel modo più semplice possibile. Più precisamente, si dica qual è il numero minimo di pesate per individuare la moneta pesante e qual è il procedimento per individuarla.

Clicca qui per vedere la soluzione

Nota

Le informazioni contenute in questa pagina sono a disposizione di chiunque le voglia utilizzare, a condizione di citare l'autore e le fonti.

Articolo visualizzato 4690 volte

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica
né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001.
Praestigiator è curato da Mariano Tomatis