titolo

lunedì, 27 marzo 2017

Proprietà Intellettuale nell'illusionismo

di mariano tomatis
pubblicato il 24 settembre 2007

La magia continua a "contaminare" il mondo accademico, e non più soltanto per i suoi aspetti psicologici e cognitivi (è il caso dei molti lavori di Richard Wiseman, tra cui It's still bending: Verbal suggestion and alleged psychokinetic ability).

Raffaele De Ritis mi ha segnalato un articolo dell'americano Jacob Loshin presentato il 25 luglio 2007 e dedicato al concetto di Proprietà Intellettuale (IP) nell'ambito dell'illusionismo. L'articolo può essere scaricato da qui.

Questo l'abstract:

Gli studiosi del concetto di Proprietà Intellettuale (IP) hanno iniziato ad esplorare le curiose dinamiche degli spazi negativi dell'IP, ovvero di quelle aree in cui le leggi sull'IP non offrono che una minima protezione a chi propone un'innovazione, spazi in cui nonostante tutto le innovatori continuano a fiorire. Questi spazi negativi resistono all'idea tradizionale di IP, secondo cui le leggi che regolano l'IP sono necessarie per incentivare l'innovazione. Questo articolo presenta lo studio di uno di questi spazi negativi che ha finora suscitato qualche curiosità ma non ancora una riflessione sufficiente: il mondo dei prestigiatori professionisti. In questo articolo si sostiene che le peculiari dinamiche in atto tra i prestigiatori rendono i concetti tradizionali di copyright, brevetto e legge a tutela di un segreto inappropriati a difendere le proprietà intellettuali considerate più preziose. Detto ciò, l'articolo afferma che la comunità dei prestigiatori ha sviluppato un suo corpus di norme che regolano l'IP che funzionano bene anche in assenza di una specifica legge. L'articolo spiega in dettaglio la struttura di queste norme informali che proteggono la creazione, la diffusione e l'esecuzione dei giochi di magia. L'articolo affronta inoltre il tema delle implicazioni che questo ha sulla teoria dell'IP, suggerendo che un approccio basato sulle norme può offrire una buona spiegazione per la strana persistenza di alcuni spazi negativi dell'IP.

Articolo visualizzato 1660 volte

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica
né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001.
Praestigiator è curato da Mariano Tomatis